mercoledì 18 novembre 2015

Maltrattamenti all'infanzia: il senso di colpa delle mamme e dei bambini






Purtroppo questa consapevolezza spesso provoca dei grandi sensi di colpa alle mamme per non essersi rese conto prima delle violenze, e per questo è importante riuscire a gestire questo sentimento, spesso immeritato. Senso di colpa che molte volte si ripercuote anche nella gestione delle scelte quotidiane: quando rimproverare il bambino, come rimproverarlo. Nelle fasi iniziali, quelle dopo lo shock, le famiglie tendono ad assecondare in tutto e per tutto i desideri, i capricci del bambino, memori delle angherie che ha subito. Tuttavia questa, che umanamente sembra la soluzione più giusta, non rappresenta la scelta consigliabile perché non contribuisce a creare un sistema di valori adeguato nei bambini. Il bambino ha bisogno di sapere quello che è giusto o no, ha bisogno di essere ripreso nel momento dello sbaglio, in maniera dolce e accogliente, ma è importante che riconosca le cose giuste da quelle sbagliate. Ma il senso di colpa colpisce anche i bambini maltrattati, insieme a inadeguatezza, bassa autostima, proprio perché il maltrattamento viene fatto passare come un qualcosa che loro bambini hanno costretto a fare, e per questo sentono spesso di esserne responsabili. Spesso si ha anche un sentimento di vergogna, se i maltrattamenti sono fatti di fronte ad altri bambini, e la vittima è additata anche verbalmente come colpevole. Per cui il processo di eliminazione del senso di colpa, sia della mamma che dei bambini è un percorso che deve essere affrontato insieme.

Nessun commento:

Posta un commento